Family Lab – Esperienze e confronto sull’adozione

Logo CARE

L’evento, organizzato dal Coordinamento CARE 9 maggio 2015, si è svolto a Roma sotto il patrocinio della regione Lazio e del Municipio I di Roma Capitale ed ha coinvolto Associazioni Familiari, Servizi Territoriali (legge 476/98) ed Enti Autorizzati, per discutere sui temi rilevanti e trasversali relativi alle adozioni.

L’evento, definito “storico”  dai partecipanti che non hanno mai avuto occasione di confronto prima di questa, si è svolto in un clima di grande collaborazione.

Ha aperto i lavori con i saluti istituzionali di Daniela BIANCHI, Consigliere Regionale del Lazio e Vice Presidente Commissione Cultura, che ha illustrato la proposta di Legge Regionale sull’adozione che permetterà alle famiglie e ai bambini di essere sostenuti con una rete di servizi ed aiuti in tema di assistenza a partire dalla riconfigurazione dei GILA.

Hanno poi preso la parola i rappresentanti degli Enti Autorizzati all’Adozione Internazionale, delle Associazioni Familiari e dei Servizi Territoriali e del CARE, che hanno illustrato il proprio punto di vista, portato le proprie esperienze e cercato di  individuare le criticità e le possibili soluzioni.

Nel pomeriggio tre tavoli paralleli, con all’interno tutti i rappresentanti di Enti, Associazioni e Servizi, hanno cercato di avanzare proposte concrete e condivise sugli aspetti più critici del percorso adottivo dal punto di vista delle famiglie, come costi eccessivi e disomogenei, procedure complesse e a volte poco trasparenti, lacunosità dei servizi, post adozione.

I lavori si sono conclusi nel tardo pomeriggio e  i partecipanti, soddisfatti per i risultati raggiunti, continueranno a lavorare “a distanza” per mettere a punto quanto emerso in vista di un prossimo tavolo in ottobre intitolato “Nelle nostre mani”.

Moderatore della Tavola rotonda Monya FERRITTI, presidente del CARE.

Programma del Family Lab

Comunicato Stampa