L’AFFIDO E L’ADOZIONE DEI BAMBINI DISABILI E MALATI 02/03/2014

La legge 184/1983 e smi nel primo articolo stabilisce che “il diritto del minore a vivere, crescere ed essere educato nell’ambito di una famiglia è assicurato senza distinzione di sesso, di etnia, di età, di lingua, di religione e nel rispetto della identità culturale del minore e comunque non in contrasto con i principi fondamentali dell’ordinamento”. Da questo si deduce che anche ai minori con disabilità o con malattie gravi deve essere garantita la possibilità di rimanere con la propria famiglia di origine offrendo ad essa tutti i sostegni possibili per renderla in grado di accettare, accogliere e accompagnare la vita del figlio.

LEGGI DOCUMENTO