NON POSSIAMO RESTARE SENZA UN MINISTRO DELLA FAMIGLIA

COMUNICATO STAMPA

Le dimissioni del ministro per gli Affari Regionali, Enrico Costa, creano una volta di più un vuoto nelle politiche del governo sui temi della famiglia. Da troppi anni il sostegno alle famiglie gode solo di attenzione periferica mentre dovrebbe sempre essere al centro di ogni agenda politica che voglia incidere sull’equità e il benessere sociale. Il Coordinamento CARE chiede con forza al Presidente del Consiglio Gentiloni che tale istanza venga affrontata con una irrinunciabile e urgente nomina.Sono troppe, infatti, le famiglie adottive e affidatarie che aspettano di trovare ascolto istituzionale ed è di questi giorni la protesta per il mancato rispetto degli accordi con le famiglie che hanno concluso un’adozione internazionale dal 2012 in poi. Accordi che prevedevano un rimborso delle spese sostenute fino al 50% e che sono indispensabili per tutte quelle famiglie che hanno sostenuto spese ingenti.