Coordinamento CARE

Coordinamento delle Associazioni familiari Adottive e Affidatarie in Rete

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Altre attività
Altre attività


"Ascoltiamo l’esperienza di un adulto adottato" - Imola - 12/04/2014

Schermata 2014-03-03 alle 14.40.17Sabato 12 aprile, alle 16.30, ad Imola, presso la sede di via Pirandello 12, l'associazione Famiglie Adottive e Affidatarie Zorba, organizza l'incontro "Ascoltiamo l’esperienza di un adulto adottato" 

"Non sono mai andato nel mio paese di origine, non ne ho mai sentito l’esigenza. Non ho mai chiesto delle mie “persone” biologiche perché ho sempre ritenuto e continuo a ritenere che i genitori sono coloro che ti crescono, non sono coloro che ti mettono al mondo." Chi parla è un adulto, adottato e a sua volta papà adottivo; l'esperienza di vita, raccontata dallo stesso protagonista, sarà al centro dell’incontro. 

Leggi tutto...
 

Come pesci fuor d'acqua. I bambini adottati e la scuola - Messina - 08/04/2014

Schermata 2014-04-08 alle 00.00.25Martedì 8 aprile, Luisa Ferlazzo, responsabile di Genitori si diventa onlus, Sezione di Messina, parteciperà, in rappresentanza del Coordinamento CARE, all'incontro organizzato in occasione delle "Giornate di formazione interistituzionale: scuola, servizi e famiglie a confronto, verso un modello operativo integrato per l'accoglienza e l'inserimento a scuola dei minori adottati", dal titolo "Come pesci fuor d'acqua. I bambini adottati e la scuola." che si terrà a Messina, presso Palazzo Zanca.

Leggi tutto...
 

L'USR Umbria recepisce la lettera di Genitori si diventa

gsd

 L'USR, Ufficio Scolastico Regionale per l'Umbria, recepisce la lettera di "Genitori si diventa": "Lettera aperta ai Dirigenti scolastici, gli Insegnanti e tutto il Personale delle Scuole autonome da Genitori si diventa onlus"

"Genitori si diventa onlus" si è rivolta alla Regione Umbria, all’USR Umbria e a tutte le scuole (infanzia, primaria, secondaria di primo e secondo grado) per avviare una fase di confronto sui problemi connessi all'inserimento e all'accoglienza dei bambini e ragazzi adottati stranieri, nelle scuole, anche durante il corso dell'anno scolastico, su un territorio dove l’associazione è attiva da anni e, da anni, si impegna sul tema scuola grazie alla Sezione di Terni.

“Da tempo le associazioni famigliari lavorano per informare la Scuola sulle realtà dell’adozione e le sue criticità. Si tratta di un lavoro culturale di vasta portata e che oggi sta trovando ascolto al Ministero dell'Istruzione e della Ricerca (MIUR) grazie al gruppo di lavoro di cui alla Circolare dell’11 Giugno 2012 (Prot. N. 3484) sulla Rilevazione e studio delle problematiche educative connesse all’inserimento scolastico dei minori adottati. Istituzione gruppo di lavoro nazionale (DDG n 2/I - 8 giugno 2012) e al Protocollo di intesa del 26 Marzo 2013 fra il MIUR stesso e il Coordinamento delle Associazioni familiari adottive e affidatarie in Rete (CARE) col fine di Agevolare l'inserimento, l'integrazione e il benessere scolastico degli studenti adottati.”

Leggi tutto...
 

"Adozione internazionale, vista dalla CAI", a Milano 26/09/2013

gsd

Il 26 settembre, a Milano, alle 20.45, presso l’Oratorio dei Pavoniani, in Via Lodovico Pavoni 10, l’appuntamento “Parliamone CON”, organizzato da Genitori si diventa, affronterà, con l’aiuto di un relatore, l’argomento:

“L’Adozione Internazionale vista dalla CAI: la realtà di oggi e le prospettive future”.

L’incontro sarà tenuto da Monya Ferritti, presidente del CARE - Coordinamento delle Associazioni familiari adottive e affidatarie in Rete – e Membro della CAI – Commissione per le Adozioni Internazionali.

Leggi tutto...
 

Formazione per gli insegnanti sull'adozione in Valle d'Aosta

                                           

agapeL’11 settembre e il 10 ottobre dalle 8.30 alle 16.30 presso l’Auditorium della Scuola Saint-Roch ad AOSTA si svolgerà il percorso formativo “BAMBINI E ADOLESCENTI CON DISAGIO AFFETTIVO NELLA SCUOLA DI TUTTI”, cui hanno aderito 100 insegnanti di svariate istituzioni scolastiche della Valle d’Aosta. La Formazione è organizzata dall’Associazione AGApe in collaborazione con il Centro di Terapia dell’Adolescenza di Milano.

L’obiettivo delle due giornate seminariali è approfondire con gli operatori della scuola gli effetti che traumi e perdite possono avere sui ragazzi, sul loro sviluppo e apprendimento, un aiuto concreto agli insegnanti che sempre di più - in seguito al profondo cambiamento del contesto sociale caratterizzato dall’aumento di famiglie disgregate e allargate, dall’alta percentuale di separazioni e divorzi, spesso conflittuali, dall’incremento della povertà e della disoccupazione, dell’alcolismo e della tossicodipendenza – si confrontano con ragazzi e bambini con alle spalle esperienze traumatiche di perdita, abuso e trascuratezza. Si aggiunga a ciò la presenza di bambini che, a seguito di esperienze di maltrattamento, abuso e abbandono, vengono allontanati dalla famiglia d’origine dagli organi giudiziari e messi in situazione di affido, di adozione nazionale o internazionale o collocati in comunità.

Leggi tutto...
 


Pagina 14 di 16
FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS FeedPinterest
10317544_535721079871433_6492482217035423484_o.jpg

In evidenza

Banner


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento del sito. Se vuoi saperne di più consulta la privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.