Coordinamento CARE

Coordinamento delle Associazioni familiari Adottive e Affidatarie in Rete

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Altre attività 22 marzo '18 - AOSTA: "Infanzie ferite": come le esperienze sfavorevoli infantili (ESI) possono generare effetti traumatici che impattano sul pensiero, sul corpo e sulle emozioni"

22 marzo '18 - AOSTA: "Infanzie ferite": come le esperienze sfavorevoli infantili (ESI) possono generare effetti traumatici che impattano sul pensiero, sul corpo e sulle emozioni"

agapeGiovedì 22 Marzo '18 alle ore 18.00 l'Associazione A.G.A.p.e. organizza ad Aosta presso il Centro Servizi Volontariato in Via Xavier de Maistre 19, l'incontro: "Infanzie ferite": come le esperienze sfavorevoli infantili (ESI) possono generare effetti traumatici che impattano sul pensiero, sul corpo e sulle emozioni", condotto dalle dott.sse  Paola Comuzzi e Sara Ferraris, psicologhe psicoterapeute sistemiche, socie fondatrici del Centro Ado.T di Milano, destinato a  genitori adottivi, affidatari, coppie in attesa, psicologi, educatori, operatori e a tutte le persone interessate o che che si trovano in relazione con questa tipologia di bambini / ragazzi

I bambini e ragazzi adottati, anche adottati neonati, portano con se' la ferita primaria dell'abbandono; molti di loro nei primi anni di vita hanno vissuto esperienze sfavorevoli che possono interferire con il normale e armonioso allo sviluppo affettivo, emotivo e cognitivo.

La relazione di attaccamento del bambino adottivo è stata caratterizzata da insicurezza, confusione, imprevedibilità oltre che spesso trascuratezza, maltrattamento e abuso. 

Tali esperienze possono minare la fiducia in se stessi, creando una bassa autostima e un'immagine di se stessi come poco " degni d'amore" . Anche la relazione con gli altri , siano essi pari o adulti, risente di tali esperienze e risulta spesso caratterizzata da atteggiamenti di sfiducia e diffidenza oppure da comportamenti sfidanti e provocatori.

Il seminario fornirà "le lenti" con cui guardare questi bambini e ragazzi feriti e poterne meglio capire i frequenti comportamenti disadattivi .

La partecipazione è libera

Per info: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. " rel="noreferrer" style="color: rgb(0, 105, 166);"> Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
 
FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS FeedPinterest
10489981_561698693940338_5673473746780380689_n.jpg

In evidenza

Banner


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento del sito. Se vuoi saperne di più consulta la privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.