Coordinamento CARE

Coordinamento delle Associazioni familiari Adottive e Affidatarie in Rete

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Il CARE al convegno "Famiglie adottive e società", Roma 8/11/2013

Logo CARE

Il GIL Adozione della ASL Roma E e i Municipi XIII, XIV, XV, ha organizzato un Convegno dal titolo "Famiglie adottive e società - Complessità e risorse" che si terrà venerdì 8 novembre 2013 a Roma, Piazza Santa Maria della Pietà 5, Sala Basaglia.

Il CARE sarà presente ai lavori del Convegno con due interventi: Anna Guerrieri sul tema "Scuola e Adozione: le voci delle famiglie. La ricerca di strategie efficaci per il benessere dei bambini e dei ragazzi adottati a scuola"; mentre Gloria Joriini interverrà sullo stesso tema con l'intervento "Scuola e adozione: una rete da costruire sul territorio".

 

Leggi tutto...
 

MIUR: in alcuni specifici casi si può derogare all'obbligo scolastico.

MIURVenetoNei mesi di Giugno e Luglio 2013, due Direzioni Generali del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) hanno espresso pareri favorevoli sul caso particolare di un bambino adottato internazionalmente per cui la famiglia chiedeva la possibilità di permanere un anno in più alla scuola dell’Infanzia in Regione Veneto. Si tratta di una situazione che riguarda tante famiglie adottive i cui figli sono arrivati recentemente per adozione internazionale in età di primo obbligo scolastico.

Il caso specifico riguarda un bambino della provincia di Treviso, per cui la famiglia aveva chiesto la deroga all’obbligo scolastico, ossia la possibilità di permanere nella scuola dell’Infanzia oltre il compimento del sesto anno di età, alla luce  delle sue necessità psicofisiche.  Il bimbo era arrivato in Italia da un anno circa e la sua situazione veniva descritta da ampia documentazione dei Servizi territoriali e dell’Ente Autorizzato che aveva curato l’adozione e che sosteneva la famiglia nella richiesta. La famiglia ha sollevato il caso presso l’Ufficio Scolastico Regionale del Veneto e l’Ufficio Scolastico Territoriale di Treviso.

Leggi tutto...
 

Attivata la Newsletter del CARE

Logo CAREÈ stata attivata la funzione Newsletter del Coordinamento CARE. La prima Newsletter è stata inviata a tutti gli iscritti l'11 ottobre 2013.

La NewsLetter del CARE contiene tutte le informazioni più importanti relative alle attività del Coordinamento.

Iscrivetevi nel box in alto a destra della home page per essere sempre aggiornati sugli eventi e le novità sul mondo delle adozioni dal punto di vista delle Associazioni familiari.

Leggi tutto...
 

Brambilla presidente della Commissione per l'infanzia e l'adolescenza


Commissione parlamentare per linfanzia e ladolescenzaEletta oggi la nuova presidente della Commissione bicamerale per l'infanzia e l'adolescenza, l'on. Michela Vittoria Brambilla.

Dopo più di tre mesi di stallo, sul nome del Presidente, finalmente la Commissione per l'infanzia e l'adolescenza è pienamente operativa e può dare avvio alle proprie attività, numerose e urgenti, in favore dei bambini e delle bambine. 

Leggi tutto...
 

Il CARE al tavolo Coordinamento Regionale Emilia Romagna per l'Attuazione dei Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza


Il 18/03/2013 il
Servizio Politiche Famigliari della Regione Emilia Romagna
 ha convocato un incontro tra le Associazioni di genitori adottivi ed affidatari operativi sul territorio per eleggere il rappresentante al Coordinamento Regionale per l'Attuazione dei Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza (CRADIA), in ottemperanza al comma 2 dell'art. 22  della Legge Regionale n. 14/2008, "Norme in materia di Politiche per le giovani generazioni".

Leggi tutto...
 

Il CARE al seminario sulla scuola a Bologna 17/10/2013

Schermata 2013-09-05 alle 23.34.33

La Provincia di Bologna ha organizzato un Convegno dal titolo "Oggi tema: l'adozione. Essere con, essere per il benessere scolastico degli studenti" che si terrà  giovedì 17 ottobre 2013 (orario 9.00 - 14.00) a Bologna presso la Fiera sala A, terza torre.

Il seminario è rivolto ai dirigenti scolastici, agli insegnanti di ogni ordine e grado, agli operatori delle équipe centralizzate, agli operatori degli EA, ai giudici dei Tribunali per i minori, coordinatori pedagogici neuropsichiatri infantili, associazioni di famiglie adottive e affidatarie.  

L’inserimento scolastico è un passaggio evolutivo importante per tutti i bambini, lo è in maniera significativa anche per i bambini adottati che, nella maggioranza dei casi, si trovano ad un certo punto della loro vita a frequentare una nuova classe, conoscere nuovi compagni, in una scuola diversa rispetto a quella dove hanno iniziato i primi processi di socializzazione e di apprendimento (anche linguistico nel caso di bambini provenienti da altri Paesi e giunti in Italia tramite adozione internazionale).

Leggi tutto...
 

Formazione per gli insegnanti sull'adozione in Valle d'Aosta

                                           

agapeL’11 settembre e il 10 ottobre dalle 8.30 alle 16.30 presso l’Auditorium della Scuola Saint-Roch ad AOSTA si svolgerà il percorso formativo “BAMBINI E ADOLESCENTI CON DISAGIO AFFETTIVO NELLA SCUOLA DI TUTTI”, cui hanno aderito 100 insegnanti di svariate istituzioni scolastiche della Valle d’Aosta. La Formazione è organizzata dall’Associazione AGApe in collaborazione con il Centro di Terapia dell’Adolescenza di Milano.

L’obiettivo delle due giornate seminariali è approfondire con gli operatori della scuola gli effetti che traumi e perdite possono avere sui ragazzi, sul loro sviluppo e apprendimento, un aiuto concreto agli insegnanti che sempre di più - in seguito al profondo cambiamento del contesto sociale caratterizzato dall’aumento di famiglie disgregate e allargate, dall’alta percentuale di separazioni e divorzi, spesso conflittuali, dall’incremento della povertà e della disoccupazione, dell’alcolismo e della tossicodipendenza – si confrontano con ragazzi e bambini con alle spalle esperienze traumatiche di perdita, abuso e trascuratezza. Si aggiunga a ciò la presenza di bambini che, a seguito di esperienze di maltrattamento, abuso e abbandono, vengono allontanati dalla famiglia d’origine dagli organi giudiziari e messi in situazione di affido, di adozione nazionale o internazionale o collocati in comunità.

Leggi tutto...
 


Pagina 84 di 93
FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS FeedPinterest
11942161_760168537426685_6738752716797860039_o.jpg

In evidenza

Banner


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento del sito. Se vuoi saperne di più consulta la privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.