Coordinamento CARE

Coordinamento delle Associazioni familiari Adottive e Affidatarie in Rete

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

A La Spezia si firma il Protocollo Scuola e Adozione

Il 26 Marzo 2013 il MIUR e il CARE (Coordinamento delle Associazioni familiari adottive e affidatarie in Rete) hanno sottoscritto il Protocollo di intesa "Agevolare l’inserimento, l’integrazione e il benessere scolastico degli studenti adottati". 

Per la prima volta il  rapporto scuola - adozione viene, quindi, inquadrato e definito, riconoscendo"che gli studenti in adozione hanno il diritto e il bisogno di vedersi accolti adeguatamente nei nuovi contesti sociali in cui accedono, vedendo riconosciute e valorizzate le proprie specificità, le differenze delle proprie storie, attraverso il supporto di personale in grado di utilizzare i più idonei strumenti atti ad agevolare il percorso di adozione."

Leggi tutto...
 

Tavolo di Coordinamento Provinciale per l'Adozione

Nel 2003 è stato istituito dalla Provincia di Parma il Tavolo di Coordinamento Provinciale per l'Adozione, con l'obiettivo di facilitare il collegamento tra i diversi attori istituzionali e la rete di servizi quale punto cardine di tutto il percorso per l’adozione internazionale dei minori. Al tavolo partecipano gli esponenti del Servizio Politiche di tutela e accoglienza dell'Infanzia e dell'Adolescenza della Provincia di Parma, i rappresentanti delle quattro equipe adozioni del territorio provinciale (Parma, Fidenza, Collevecchio e Fornovo), i rappresentanti degli Enti autorizzati che che hanno dichiarato l’ interesse a  svolgere la propria attività sul territorio della provincia di Parma e i rappresentanti delle Associazioni familiari adottive.

Leggi tutto...
 

La CAI ha un nuovo presidente

Sarà  Cècile Kyenge, ministra dell'Integrazione, la presidente della Commissione Adozioni Internazionali, a lei il governo ha affidato la delega alle adozioni internazionali.

Il CARE esprime grandissima soddisfazione per questa nomina  - attesa e sollecitata da tempo - necessaria per permettere la piena operatività alla Commissione che resterà, come indicato nel D.P.R. 8 giugno 2007, n. 108, incardinata nel Dipartimento delle Politiche della Famiglia. 

Il DPCM del 12 giugno 2013 contenente la "Delega di funzioni al Ministro senza portafoglio per l'integrazione, dott.ssa Kashetu KYENGE detta Cecile."

 

In corso a Bilbao ICAR 4 - Conferenza internazionale di ricerca sulle adozioni

Dal 7 all'11 luglio, a Bilbao (Spagna), si sta svolgendo la quarta Conferenza internazionale di ricerca sull'adozione (ICAR 4), in cui intervengono ricercatori di varie discipline da tutto il mondo per presentare studi e ricerche sull'adozione e contribuire, così, a migliorare la comprensione del fenomeno dell'adozione. Il programma è molto denso e interessante e affronta il tema dell'adozione in diverse chiavi: sociologica, psicologica, medica, antropologica ecc. 

Tra le tematiche analizzate si segnalano: i genitori omosessuali e le loro famiglie adottive; Le competenze sociali, l'integrazione e il funzionamento sociale delle persone adottate; Diagnosi e trattamento della sindrome fetale alcolica; Adozione: nuove definizioni, nuove tendenze, vecchia e nuova demografia; Le influenze parentali sullo sviluppo dei bambini adottati; Prospettive antropologiche ed etnografiche dell'adozione; Prima dell'abbinamento: la formazione professionale, i servizi di pre-adozione e la valutazione; L'adozione transrazziale; La crescita e lo sviluppo nei bambini adottati internazionalmente; La presenza fisica e psicologica delle famiglie di nascita; L'identità nel processo di adozione: racconti di giovani e adulti adottati; I rapporti familiari quali indicatori di sviluppo e di benessere per gli adottati; Sviluppo socio-emotivo nei bambini, adolescenti e adulti adottati; Servizi e intervento di post-adozione.

Leggi tutto...
 

Il CARE al primo Meeting degli Adottivi Adulti


Logo CAREMonya Ferritti, presidente del Coordinamento CARE e commissario della Commissione Adozioni Internazionali, parteciperà sabato 22 giugno 2013 ai lavori del Meeting degli adottivi adulti, organizzato dal CIAI a Bologna "Adottivi non si nasce, si diventa!".

Il meeting, rivolto esclusivamente a persone adottate e maggiorenni, si configura come l'occasione per condividere e confrontarsi sulle esperienze che gli adottati hanno affrontato e affrontano ciascuno con le proprie specificità.

Leggi tutto...
 

Documento approvato dalla Commissione Infanzia e Adolescenza


Commissione parlamentare per linfanzia e ladolescenzaNel corso della seduta del 22 gennaio 2013 la Commissione parlamentare per l'Infazia e l'Adolescenza ha esaminato e approvato il documento conclusivo relativo all'Indagine conoscitiva (deliberata il 6 marzo 2012) sull'attuazione della normativa in materia di adozione e affido, per la quale il Coordinamento CARE era stato audito il 19 giugno 2012. 

Obiettivo principale della iniziativa era quello di verificare, a poco più di dieci anni dall'entrata in vigore delle ultime modifiche alla normativa in materia di adozione e affido, l'effettivo stato di attuazione della stessa, in relazione al rispetto di quanto sancito dalla Convenzione di New York sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza - in particolare, gli articoli 20 e 21 della Convenzione definiscono i diritti del minore nell'ambito del procedimento adottivo e con riferimento all'istituto dell'affido - nel quadro delle specifiche competenze della Commissione individuate dall'articolo 1 della legge 23 dicembre 1997, n. 451.

Leggi tutto...
 

ICBF: Risoluzione 4274 del 6 giugno 2013

Risoluzione n. 4274 del 6 giugno 2013 con la quale si adottano decisioni inerenti allo Sviluppo del Programma di adozioni  in seno all’ICBF ed agli organismi autorizzati per sviluppare il programma di adozioni.

La Direttrice Generale de ICBF, CECILIA DE LA FUENTE DE LLERAS, facendo ricorso alla facoltà di legge e statutarie, specialmente quelle conferite dagli articoli 78 della legge 498/1998, e 62, 71-74 della legge 1098/2006, dal Decreto 882/2013

CONSIDERATO 

che la Costituzione stabilisce che la funzione amministrativa è al servizio degli interessi generali e si sviluppa con riferimento ai principi di uguaglianza, moralità, efficacia, economia, velocità, imparzialità e pubblicità, attraverso il decentramento, la delega e la ripartizioni di funzioni;

Leggi tutto...
 


Pagina 87 di 94
FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS FeedPinterest
ado_13.jpg

In evidenza

Banner


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento del sito. Se vuoi saperne di più consulta la privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.